Campobasso

Visitare Campobasso

Visitare CampobassoCampobasso è il capoluogo della regione Molise, nonchè capoluogo della provincia omonima. E’ una città formata dalla parte antica, molto bella e pittoresca, nonchè da una parte assolutamente moderna ed elegante. Il clima cittadino è tipicamente continentale, con inverni freddi ed estati mai troppo calde. Durante l’inverno è addirittura una delle città più fredde d’Italia.

Dal 1982 Campobasso è sede dell’Università degli Studi del Molise, che attualmente è una delle facoltà più attive del centro Italia. Tra le possibilità di studio offerte, ci sono le facoltà di agraria, economia, ingegneria, giurisprudenza, medicina, scienza del benessere, scienze MM.FF.NN. e scienze umane e sociali.

Campobasso cenni storici

Le origini di Campobasso sono alquanto incerte. Ci sono, su un altura che domina la città, tracce di insediamenti di origine sannita. Fonti storiche datano la nascita di Campobasso nell’878, il cui nome viene scorto in un documento dell’epoca.

Durante il periodo longobardo e normanno, Campobasso assume un’importanza sempre maggiore, sia a livello economico che amministrativo. Durante il XVI secolo, grazie alla favorevole posizione geografica, Campobasso gode di una fiorente attività commerciale.

Nel 1530 i Gonzaga diventano signori di Campobasso, contribuendo ad aumentarne il prestigio. Si diffondono i lavori di scarparìe, ferrarìe ed oreficierie. Nel 1755 Carlo Borbone re di Napoli dà a Campobasso il riconoscimento di città modello, fino ad essere riconosciuta, agli inizi dell’ottocento, come capoluogo della provincia e della regione.

Arte e cultura a Campobasso

A Campobasso ci sono numerosi monumenti di immenso valore storico e culturale. Tra tutti domina il Castello Monforte, costruito nel 1459 sui resti di una struttura normanna. Molto bella è la visuale che, dalla terrazza del castello, si gode, sia su Campobasso che sui paesini limitrofi.

Molto bella è anche la Cattedrale della città, edificata nel 1504. Oggi è la chiesa senza dubbio più importante della città, e presenta uno stile sostanzialmente neoclassico. Campobasso ha anche una sede della Banca d’Italia, inaugurata nel 1925, in un elegante palazzo a tre piani.

Da segnalare anche le chiese dedicate a San Giorgio e a San Leonardo, nonchè quella di Santa Maria della Croce. Assolutamente magnifico è il Teatro Savoia, inaugurato nel 1926 con una rappresentazione della “Tosca” di Puccini.

Divertimento e svaghi a Campobasso

Assolutamente belli da vedere e coinvolgenti sono le manifestazioni che animano Campobasso durante tutto l’arco dell’anno. Per chi ama il cinema, c’è il famoso “Kimera Film Festival”, un importante evento legato al cinema internazionale. Inoltre, molto bella è anche Moliseinfiera, la più grande rassegna espositiva del Molise.

A livello religioso, sono da segnalare i festeggiamenti in onore del Corpus Domini, quando per le vie della città sfilano i Misteri, dei carri allegorici dove sono esposti i misteri della Bibbia. Per chi ama la natura, da Campobasso è possibile raggiungere agilmente i maggiori centri del turismo montano, come Campitello Matese, Capracotta e Roccaraso.

Campobasso la gastronomia

I prodotti tipici di Campoasso sono legati alle più squisite tradizioni culinarie molisane, con piatti semplici preparati con maestria ed arte.